MOI2 (BL)


Anno accademico: 2021–2022
SSD: L-LIN/12
Corso: Lingua inglese
Insegnamento: Mediazione orale inglese 2 (MOI2) BL
CFU: 5
Docente: Vittoria Rubino (v.rubino.vi@fusp-edu.it)


Descrizione

Il corso rappresenta un approfondimento delle tecniche della mediazione orale introdotte durante il secondo anno. La fase propedeutica, già oggetto del corso precedente, sarà oggetto di consolidamento: capacità di sintesi, memorizzazione ed estrapolazione di concetti chiave, creazione di glossari per argomento, role-play, interviste, riformulazione in lingua (anche italiana) e traduzione a vista continueranno ad essere parte integrante, anche se ad un livello più alto, del corso. I testi oggetto di interpretazione non saranno quasi più di tipo fieristico, ma più orientati verso l’interpretazione di trattativa in ambito aziendale. Il linguaggio continuerà ad essere alla portata degli studenti in progressivo miglioramento. Saranno presi in considerazione testi di organizzazioni internazionali e testi tratti dalle maggiori testate italiane e britanniche, oggetto a loro volta di adeguamento all’esercitazione da svolgersi in aula. L’argomento delle esercitazioni sarà l’attualità, per abituare gli studenti a leggere i giornali.

L’attualità si alternerà alla creazione di trattative commerciali a cura delle discenti che, a coppie, sceglieranno un argomento (un settore merceologico), prepareranno un dialogo bilingue tra produttore e acquirente, prepareranno un glossario da consegnare alle colleghe, tra le quali sarà individuata l’interprete, di volta in volta. La trattativa in aula sarà occasione per introdurre la modalità consecutiva, che risulta di ausilio anche nella trattativa.

Per la creazione dei glossari, si illustrerà il funzionamento del programma Interpreter’s Help  https://interpretershelp.com/

Obiettivi

  • Raggiungere la padronanza della tecnica dell’interpretazione di trattativa sì da permettere l’inserimento nel mondo del lavoro a breve termine.
  • Ottenere una migliore padronanza della lingua inglese e italiana rispetto all’anno precedente dal punto di vista lessicale e terminologico.
  • Riuscire a veicolare il messaggio in maniera adeguata alla lingua e alla cultura del destinatario.
  • Consapevolezza piena della deontologia professionale sul lavoro.
  • Accompagnare gli studenti verso una conoscenza e una pratica discreta della modalità consecutiva.

Modalità di valutazione

Al termine del primo semestre breve prova di traduzione a vista ((EN>IT e IT>EN) su temi aziendali (20%).

Prova finale d’esame consistente in una trattativa aziendale senza la componente fieristica (80%).

Bibliografia

Appunti delle lezioni.

Materiale cartaceo, audio e/o video (o eventuale sitografia) fornito durante le lezioni e lasciato a disposizione degli studenti.

Testi consigliati ma non obbligatori

Monacelli, Claudia. Interpreti si diventa! Milano: Franco Angeli, 2007.

Falbo, Caterina, Mariachiara Russo, e Francesco Straniero Sergio, a cura di. Interpretazione simultanea e consecutiva. Problemi teorici e metodologie didattiche. Milano: Ulrico Hoepli Editore, 2009.

Cecco, Serena. Appunti di consecutiva. Manuale di interpretazione consecutiva dall’inglese all’italiano con esercitazioni pratiche. Milano: Gruppo Editoriale Viator, 2020.